giovanna.miluccio

Home/Giovanna Miluccio

Circa Giovanna Miluccio

Laureata magistrale in Biologia del differenziamento e della riproduzione all'università Federico II di Napoli, ha svolto la tesi sperimentale in biochimica su peptidi antimicrobici lavorando su cellule, batteri e proteine. Dopo la laurea ha fatto l'esame di stato per abilitarsi alla professione e attualmente è impegnata in un progetto sociale di assistenza sanitaria. Ha la testa per aria e i piedi per terra, ecco perché non ha ancora deciso che strada prendere..la sua vita è un continuo work in progress. La passione per la scrittura e la scienza, la spingono a collaborare con Minerva dal 2015.

Nuove molecole ad attività battericida

2020-05-09T16:27:41+02:00

di Giovanna M. L’utilizzo frequente di antibiotici ha portato allo sviluppo di ceppi  batterici resistenti a questi farmaci, spingendo i ricercatori ad isolare nuove molecole antibatteriche per contrastarli ovvero i peptidi (proteine). Questa nuova classe di antibiotici è rappresentata dai peptidi antimicrobici (AMPs, Anti Microbial Peptides) che trovano già impiego in numerosi campi  come l’agricoltura, l’industria alimentare e l’acquacoltura, a cui va aggiunto il campo clinico che negli ultimi 25 anni ha intensificato le proprie ricerche.                Gli AMPs appartengono al sistema immunitario innato, in grado di esercitare un’azione antimicrobica contro diversi patogeni dannosi per la salute [...]

Nuove molecole ad attività battericida2020-05-09T16:27:41+02:00

Fecondazione assistita: il successo degli embrioni “malati”

2020-05-09T16:31:42+02:00

Il desiderio di avere figli spinge molte coppie con problemi di fertilità a ricorrere a tecniche artificiali come la fecondazione assistita. Sebbene in Italia tale tecnica sia ancora oggetto di forte discussione, la ricerca continua a fare passi avanti per garantire il successo dell’impianto embrionale. Prima dell’impianto nell’utero materno vengono analizzati gli embrioni e selezionati quelli utilizzabili, in modo da distinguere i sani dai malati. Tuttavia, una recente scoperta ha dimostrato che non tutti gli embrioni malati devono essere scartati, alcuni possono essere utilizzati aumentando le probabilità di riuscita della fecondazione artificiale. […]

Fecondazione assistita: il successo degli embrioni “malati”2020-05-09T16:31:42+02:00

Gli effetti della musica sul cervello

2020-05-09T16:31:42+02:00

Il mondo è pieno di grandi musicisti affetti da patologie che non hanno impedito loro di diventare “i geni” indiscussi nella storia della musica. Basti pensare a Schumann e la sua “vena di pazzia” classificata in seguito come “schizofrenia”, Beethoven e la sua precoce sordità, Mozart e la “Sindrome di Tourette” di cui probabilmente era affetto che provoca tic, suoni acuti e perdita di controllo del linguaggio, Petrucciani morto nel 1999 di “osteogenesi imperfetta” o “sindrome delle ossa di cristallo” ed Ezio Bosso malato di “sclerosi laterale amiotrofica” o SLA, una malattia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni. […]

Gli effetti della musica sul cervello2020-05-09T16:31:42+02:00

Cellule staminali: una speranza per il futuro

2020-05-09T16:32:35+02:00

Si sente spesso parlare di cellule staminali e di come siano ampiamente utilizzate nel mondo della ricerca. Infatti, queste rappresentano una grande speranza nel campo della medicina rigenerativa, ma cosa sono in realtà? Come si generano? Le cellule staminali sono cellule indifferenziate capaci di dividersi in maniera illimitata e differenziare in altri tipi cellulari: nervose, ossee, del cuore, della pelle, del fegato e del pancreas. Possono essere prelevate dall’embrione, dal feto o dall’adulto e a seconda della potenzialità delle cellule staminali, sono classificate in: totipotenti, se danno origine ad un organismo intero; pluripotenti, se generano molti tipi di tessuti ma non [...]

Cellule staminali: una speranza per il futuro2020-05-09T16:32:35+02:00
Torna in cima